12 Giu 2017

allergy&asthma

In questo mese credo sia importante presentare nel nostro sito, una proposta che verrà fatta al Parlamento Europeo  per l’allergia e l’asma: “ a call for action for allergy and asthma”. Questa è una chiamata all’azione di tutti i soggetti interessati, europei e nazionali,  che sono in grado di migliorare le politiche pubbliche che affrontano l’allergia e l’asma, supportando i diritti dei pazienti. Questa call segna l’inizio di una campagna europea di patrocinio iniziata da Membri del gruppo di interessi del Parlamento europeo sull’allergia e l’asma,  l’Accademia Europea di Allergia e Immunologia Clinica (EAACI) e la Federazione europea delle associazioni dei pazienti delle malattie di allergia e delle vie aeree (EFA).

Sintetizzo quanto è possibile trovare sul sito della EAACI (  www.eaaci.org ) affinché questa iniziativa possa trovare accoglienza  e sostegno.

Alcuni dati preliminari, ma interessanti anche sotto il profilo numerico.

L’allergia e l’asma sono tra le malattie croniche più frequenti nell’Unione Europea (UE).
Oltre 150 milioni di cittadini dell’UE – quasi una su tre persone – soffrono di una allergia cronica,
70 milioni di europei hanno asma, circa 100 milioni di pazienti con rinite allergica e 17 milioni
con una allergia alimentare. Entro il 2025, si stima che sarà una metà dell’intera popolazione dell’UE
colpiti da queste malattie.
L’allergia e l’asma gravemente influenzano la qualità della vita dei pazienti, con effetti drammatici sulle loro
prestazioni professionali ed educative. Un numero considerevole di pazienti allergici (15-20%), vivono con una malattia gravemente debilitante e sotto la paura della morte da un possibile attacco di asma o di  shock anafilattico.
Oltre al danno agli individui, l’allergia e l’asma sfidano la sostenibilità dei  nostri sistemi sanitari, in termini di costi di assistenza diretta e costi indiretti. Per l’asma da solo la spesa in Europa è stimata a 72,2 miliardi di euro all’anno, mentre  recenti dati scientifici prodotti dal network  GA2LEN (Global Allergy and Asthma European Network of Excellence), stimano che l’assenteismo dovuto all’allergia non trattata in modo adeguato, comporti costi compresi tra i 55 e gli 515 miliardi per anno in tutta l’UE. Da ricordare che un trattamento appropriato sarebbe costato solo il 5% di questa somma, permettendo risparmi fino a 142 miliardi di euro.

A differenza di molte malattie infettive, la prevalenza di allergia e asma è aumentata nei paesi  con miglioramento di produzione economica e  sviluppo tecnologico. Le prospettive di allergia e asma sono quindi allarmanti, per cui deve essere affrontata nei singoli Stati membri, nonché a livello europeo e globale. Unendo le voci dei pazienti, dei professionisti del settore sanitario e dei  responsabili politici sia a livello europeo che nazionale, la proposta  propone di attuare una politica positiva  relative a:

1- attuazione di strategie europee con programmi  validi  e condivisi In tutti gli Stati membri
2- fondi per la ricerca per migliorare le nostre conoscenze sull’allergia e l’asma

3- Prevenzione e Diagnosi precoce

4- Analisi della causa principali di queste malattie in particolare per I trigger fondamentali quali la qualità dell’aria, gli allergeni alimentari, le sostanze chimiche

5- favorire una medicina personalizzata

6- Ottenere dei vantaggi economici riducendo costi diretti e indiretti per la salute

 

Questa proposta si rivolge quindi agli Stati Membri, alle Commissioni Europee, ai Membri del Parlamento Europeo ma anche a tutta la società civile, particolarmente ai pazienti, ai professionisti sanitari e chi si occupa della salute in senso lato.

 

Per chi vuole approfondire questi dati ecco alcune voci bibliografiche di riferimento

 

EAACI, (2016, March), Tackling the Allergy Crisis in Europe – Concerted Policy Action Needed, Advocacy Manifesto, revised version, retrieved from http://www.eaaci.org/images/ media/EAACI_Manifesto_brochure_ Interactive.pdf

 

Selroos O, et al. (2015, September), National and regional asthma programmes in Europe, European Respiratory Review 2015, 24(137):474- 483., retrieved from https://www.ncbi. nlm.nih.gov/pubmed/26324809

 

Zuberbier T, et al. (2014, October), Economic burden of inadequate management of allergic diseases in the European Union: a GA(2) LEN review, Allergy 2014, 69(10):1275-9, retrieved from http://www.ncbi.nlm. nih.gov/pubmed/24965386

Share

asmAllergiaBimbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *